Avviso di Rischio

Il trading sui mercati finanziari è un’attività che ha un alto livello di rischio. Il presente avviso comprende i rischi più diffusi, anche se l’elenco non è esaustivo.

1. RISCHIO DEL TRADING A MARGINE

1.1. Una piccola variazione del tasso durante l’utilizzo del leverage può portare ad un profitto significativo, ma anche a delle perdite. Il cliente si rende conto che c’è la possibilità di perdere tutto o parte dei fondi investiti in caso di cambiamenti indesiderati dei tassi FOREX o in altri strumenti utilizzati.

1.2. La Società non è responsabile per le perdite subite dal cliente a causa di una errata strategia di negoziazione o per una sua violazione delle regole di gestione del capitale.

2. Rischi tecnici

2.1. Il cliente accetta il rischio causato da software o strutture di telecomunicazioni, così come per altri problemi tecnici.

2.2. La Società non è responsabile per le perdite sostenute dal Cliente a causa del mancato rispetto delle istruzioni contenute nel manuale d’uso del cliente del terminale MetaTrader.

2.3. Il Cliente accetta il rischio di esecuzione di operazioni di trading non programmate in caso di ripetizione di un ordine prima della ricezione dei risultati dell’ultimo ordine.

2.4. Il Cliente deve conservare le password e garantire che i terzi non abbiano accesso al sistema di trading. Il Cliente sarà soggetto all’obbligo di negoziazione, assunto da lui / lei, da una parte e dalla Società d’altra parte, eseguito utilizzando la password del Cliente anche se la password è stata utilizzata da un terzo.

2.5. Il cliente riconosce che le informazioni en clair (inviate via e-mail, servizio di Instant Messenger) non sono protette da accessi non autorizzati.

3. FORZA MAGGIORE

3.1. La Società non è responsabile per le perdite sostenute dal Cliente a causa di forza maggiore, come: atti di guerra, attacchi terroristici, disastri naturali, stop del trading sui mercati finanziari, interventi valutari, le decisioni del governo, instabilità sui mercati finanziari con rapide gocce di liquidità, e altri significativi cambiamenti dei processi di lavoro degli intermediari.