Analisi dell'azione dei prezzi

L’analisi dell’azione dei prezzi è un metodo di analisi tecnica in cui gli operatori utilizzano il comportamento dei prezzi per determinare i futuri movimenti di prezzo, invece di utilizzare indicatori tecnici. Il concetto alla base dell’analisi dell’azione dei prezzi è quello di catturare i movimenti del mercato quando sono solo all’inizio. Gli indicatori sono noti per il loro ritardo, vale a dire rispondono in ritardo ai movimenti dei prezzi, e gli operatori che li utilizzano sono a rischio di una uscita fasulla se entrano troppo presto, o di entrare in uno scambio troppo tardi se attendono che gli indicatori si allineino correttamente.

La logica alla base della analisi dell’azione dei prezzi

L’azione dei prezzi è una funzione dei flussi di ordini, e i flussi di ordini sono una funzione della polarizzazione del mercato. I prezzi salgono quando ci sono più compratori che venditori in azione, o quando il volume di ordini di acquisto supera il volume di ordini di vendita. Allo stesso modo, i prezzi scendono quando c’è più vendita netta rispetto all’acquisto. Gli operatori dovranno acquistare o vendere a seconda della opinione formata su un bene. Vediamo un esempio della polarizzazione del mercato nelle coppie con valuta Euro quando la notizia dei problemi del debito sovrano in Grecia, Spagna e Portogallo ha iniziato a ronzare nelle loro teste da metà 2010 fino a oggi.A quel tempo, si poteva ciecamente vendere l’euro, praticamente senza analisi tecnica, ottenendo comunque un guadagno.

Price Action Analysis
(Vendita impulsiva su EURUSD; dal 21 Aprile al 7 Giugno 2010)

Il grafico sopra mostra il movimento del EURUSD nel mese in cui l’estensione della crisi del debito sovrano Greco ha cominciato a svelarsi. La paura circa la disintegrazione dell’unità finanziaria della zona euro si diffuse nei mercati globali e i trader gettarono tutti i loro euro nel cestino e si diressero verso la porta di uscita, causando un calo di 1800 pip in 2 mesi di trading.

Quando vediamo tali mosse del mercato, sono solitamente come risultato di impulso e si chiamano mosse impulsive. I movimenti impulsivi sono molto forti e sostenuti. Le mosse sono guidate da venditori istituzionali, che in genere commerciano grandi volumi che fanno inclinare la scala del mercato a favore dei loro flussi. I trader che sono in grado di ottenere l’accesso ai dati sui flussi di trading istituzionali in genere catturano presto tali mosse e ottengono il massimo vantaggio.

Un altro modo di utilizzare l’analisi dell’azione dei prezzi è attraverso le correzioni del prezzo di trading. A volte i trader si confondono se ciò che vedono nei mercati costituisca un cambiamento di tendenza o soltanto una correzione nel quadro più ampio della tendenza attuale. Un modo per separare facilmente le due situazioni è chiedersi: i fondamentali di mercato che hanno prodotto la prima mossa sono realmente cambiati? Se si, allora vi è un cambiamento di tendenza. Se no, allora quello che si ha è una correzione che dovrebbe essere seguita come una ripresa del trend precedente. Lo vediamo nel EURCHF, allo stesso tempo in cui si è verificato il calo di 1800-pip del EURUSD.

Price Action Analysis

Qui, abbiamo avuto una correzione, che l’ultima azione dei prezzi del bene ha confermato come una mera correzione di profit taking. Entro la fine di luglio 2010, nulla era davvero cambiato radicalmente ed i venditori hanno preso il sopravvento ancora una volta. Tale scambio correttivo è adatto per coloro che hanno perso l’occasione inizialmente.

Se finora non hai prestato attenzione ai flussi d’ordine, è necessario iniziare a farlo, perché l’analisi dell’azione dei prezzi è ciò che permette ad un operatore di catturare i movimenti di mercato in anticipo.