Giacenze di magazzino del commercio all’ingrosso

Data di rilascio: Di solito rilasciato su base mensile 40 giorni dopo l’uscita della passata recensione
Ora di rilascio: Alle 10:00 US Eastern Time
Rilasciato da: L’US Census Bureau


Le giacenze di magazzino del commercio all’ingrosso è un rapporto pubblicato dal US Census Bureau, che misura la variazione del valore totale dei beni detenuti in scorte dai grossisti. In altre parole, gli inventari all’ingrosso si riferiscono al valore complessivo dello stock di merci invendute tenuto da aziende manifatturiere. L’essenza di questa relazione è quello di raccontare i partecipanti al mercato se le aziende sono in grado di vendere le loro merci più velocemente o se le vendite hanno rallentato notevolmente al punto di condurre a un sacco di invenduto. L’analisi della relazione indica anche il grado di vendite effettuate dai grossisti in aggiunta alla loro stock di beni durevoli e non durevoli invenduti.

Il rapporto scorte all’ingrosso è un indicatore della futura spesa delle imprese perché le aziende di vendita al dettaglio sono più propensi ad acquistare più beni da grossisti una volta che hanno esaurito i loro inventari, e grossisti possono anche ordinare più merci da parte dei produttori, una volta le loro scorte sono esaurite.

Ora di rilascio

Il rapporto scorte all’ingrosso è di solito rilasciato su base mensile 40 giorni dopo il mese in termina di revisione. Quindi, un rapporto che deve essere rilasciata il 9 maggio, 2014 volontà cronaca la situazione per il mese di marzo 2014. Il tempo di rilascio è 10:00 US Eastern Time. Il dato viene rilasciato sul sito web del Census Bureau degli Stati Uniti e anche sulle notizie indipendenti feed da Bloomberg e Reuters Thomas.

Interpretazione dei dati

Le scorte all’ingrosso è un comunicato stampa a basso impatto ed è quindi non è in grado di produrre qualsiasi volatilità negoziabili su piattaforme forex. Anche se non è consigliabile al commercio direttamente come una notizia, è comunque molto importante come indicatore anticipatore della produzione e delle vendite al dettaglio.

Inventari all’ingrosso escluse le automobili, sono utilizzati nel calcolo della di una nazione prodotto interno lordo (PIL). Un mucchio-up di beni invenduti (incremento delle scorte all’ingrosso) è un segno di stagnazione economica, riduzione dei consumi e alla fine porterà a un calo delle vendite al dettaglio. Questa situazione è USD negativa. Al contrario, un numero inferiore di consenso inventari all’ingrosso è visto come USD positivo in quanto segnala più la spesa dei consumatori e una migliore attività per i rivenditori e, infine, i grossisti.

Conclusioni

E ‘anche importante confrontare i dati attuali con quelli del passato. C’è un modesto incremento delle scorte all’ingrosso di figura, o c’è una stagnazione o calo a titolo definitivo? Importante anche nel calcolo è il rapporto di inventario-vendita. Il modello delle cifre reali darà l’indicazione se l’economia è in crescita del contributo delle attività di grossista o non.