Candlesticks

I Candelieri, così anche definiti in italiano, sono stati utilizzati dai giapponesi come metodo di rappresentazione del prezzo delle merci nel 1700. Dopo il crollo del della borsa del riso Dojima, sono stati in gran parte dimenticati. Tuttavia, Steve Nison ha resuscitato l’uso dei candelieri nel 1960 e da allora sono diventati il cardine della rappresentazione del prezzo. Una candela è costituita da un corpo ed un’ombra. Le lunghezze del corpo / ombra forniscono informazioni molto importanti circa l’attività dei trader su un bene scambiato. I Candelieri visualizzano il prezzo di apertura, prezzo minimo (parte più bassa della candela che si tratti del corpo o ombra), prezzo massimo (parte più alta del candeliere, sia esso il corpo o la sua ombra) e prezzo di chiusura.

Japanese candlestick chart

Il grafico mostra i diversi tipi di candlestick. Ogni candela è costituita da un corpo ed un’ombra. Tuttavia, alcune candele non hanno ombre (dimostrando forti vendite o forti acquisti), e alcune non hanno corpi (candele Doji).