Falling Wedge

In un falling wedge, le due linee che delimitano il prezzo pendono verso il basso e convergono l’una verso l’altra, ma il grado di pendenza è maggiore nel limite superiore rispetto al limite inferiore. Mentre si avvicina il punto di convergenza, l’azione dei prezzi si restringe formando massimi progressivamente più bassi e minimi più bassi, ma con i massimi che diminuiscono di un grado superiore rispetto ai minimi.

Falling Wedge

Questa è l’indicazione che, nonostante un maggiore impegno dei venditori sul mercato, non sono in grado di spingere i prezzi verso il basso in tandem con le posizioni nette di vendita. Questo continua fino a quando non si arriva ad un punto in cui i venditori abbandonano l’attività e i compratori prendono il sopravvento, provocando una rottura rialzista del limite di prezzo superiore.